Le carte revolving con bollettini postali vuol dire pagare il mezzo di pagamento elettronico emesso da istituti di credito e finanziarie con l’ausilio del conto sulle Poste Italiane. Che significa? Che è possibile ottenere una carta revolving e pagare i rimborsi via bollettini postali o appoggiandosi al Banco Poste. Si rivela questa una soluzione molto usata dai giovani per avere una “carta revolving”, ovvero una carta di credito a rimborso rateizzato.

Carte Revolving con Bollettini Postali: Una Guida Completa

In un mondo finanziario sempre più diversificato, le carte revolving con bollettini postali rappresentano una modalità alternativa e flessibile di gestire le proprie finanze. Questo articolo è destinato a tutti coloro che desiderano capire meglio cosa sono queste carte, come funzionano, e quando potrebbero essere utili. Esempi pratici e una lista di banche che offrono questa opzione vi aiuteranno a prendere decisioni più informate.

Le carte revolving con bollettini postali: come funzionano?

Le carte revolving con bollettini postali non sono altro che carte di credito che permettono un rimborso flessibile delle spese effettuate, attraverso l’emissione di bollettini postali. In pratica, potete utilizzare il credito a disposizione e poi rimborsare l’importo in piccole rate mensili, tramite bollettini postali.

Esempio Pratico

Supponiamo che tu abbia una carta revolving con un limite di 5.000 euro. Acquisti un elettrodomestico del valore di 1.000 euro. Alla fine del mese, ricevi un bollettino postale di 100 euro (rate mensile più interessi). Vai all’ufficio postale e paghi il bollettino, riducendo così il tuo debito sulla carta.

Lista delle banche che offrono delle carte revolving con bollettini postali

Ecco una lista di alcune banche e istituti di credito che offrono carte revolving con possibilità di pagamento tramite bollettini postali:

  1. Unicredit: una delle banche che offre questo servizio, permettendo quindi il rimborso mediante bollettino postale.
  2. Intesa Sanpaolo: offre vari servizi di carte revolving, anche se non è specificatamente menzionato il pagamento tramite bollettino postale, potrebbe essere possibile su richiesta.
  3. Poste Italiane (Banco Posta): Offre due tipi di carte di credito revolving, BancoPosta Classica e BancoPosta Oro, che sono state rilasciate dalla Deutsche Bank.
  4. Fideuram: Anche se non viene esplicitamente menzionato, Fideuram potrebbe offrire opzioni di rimborso tramite bollettino postale.
Leggi anche  Carte Revolving Barclays

Molti istituti finanziari inviano diretti. Poi, basta avere un conto corrente postale come Banco Posta. Ricorda sempre che è importante verificare i termini e le condizioni di ogni carta revolving con l’istituto di credito e confermare se il pagamento tramite bollettini postali è possibile.

Come richiedere le carte revolving senza conto corrente ma con bollettini postali

Richiedere una carta revolving senza conto corrente è possibile e spesso il processo è semplice e rapido. Di solito, è necessario presentare documenti come la carta d’identità e il codice fiscale, e possibilmente fornire prova di un reddito stabile.

Esempio Pratico

Marco desidera una carta revolving ma non ha un conto corrente. Va alla Banca Mediolanum e presenta la sua carta d’identità e codice fiscale, insieme a una dichiarazione dei redditi. Dopo alcuni giorni, la sua domanda viene approvata e Marco può iniziare ad utilizzare la sua nuova carta, pagando le rate tramite bollettini postali.

Carte di credito revolving senza conto corrente: convengono?

Avere una carta revolving senza conto corrente può essere conveniente per coloro che non vogliono aprire un conto o preferiscono separare le spese della carta dal conto principale. Tuttavia, è fondamentale essere consapevoli delle tasse e degli interessi associati a queste carte.

Domande Frequenti per chi Cerca una Carta Revolving

Come ottenere una carta revolving senza busta paga?

Ottenere una carta revolving senza busta paga può essere più difficile, ma non impossibile. Alcune banche potrebbero richiedere una forma di garanzia o un co-firmatario.

Come avere una carta di credito senza conto corrente?

È possibile ottenere una carta di credito senza conto corrente tramite alcune banche e istituti di credito che offrono questa opzione. Di solito, è necessario fornire documenti che attestino la vostra identità e capacità di rimborso.

Leggi anche  Prestiti Fiditalia Online

Come funziona carta revolving esempio?

Una carta revolving ti permette di effettuare acquisti fino a un certo limite di credito. Puoi poi rimborsare l’importo utilizzato in piccole rate mensili, che includono sia il capitale sia gli interessi.

Cosa fare per sbarazzarsi della carta di credito revolving?

Se desiderate chiudere la vostra carta revolving, il primo passo è contattare la banca o l’istituto di credito e seguire le procedure indicate. Assicuratevi di aver saldato qualsiasi debito residuo prima di procedere alla chiusura.

In conclusione, le carte revolving con bollettini postali offrono una grande flessibilità, ma è cruciale essere informati su tutte le tariffe e gli interessi applicabili. Speriamo che questo articolo vi abbia fornito tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione informata.

Altri prodotti che potrebbero interessari