La BNL ha in serbo grandi proposte per rendere più facile e veloce prestiti personali e finanziamenti creati su misura per il cliente. Ad esempio molto intrigante è la formula finanziaria disposta per i convenzionati Inpdap, che combina la professionalità di un prestito BNL con i vantaggi perpetrati dall’iscrizione all’ente.

Il prestito BNL Inpdap è una delle soluzioni finanziarie offerte da Banca Nazionale del Lavoro (BNL) che ricade nella categoria dei prestiti sulla cessione del quinto. La particolarità di questo prodotto risiede nell’essere riservato a una categoria specifica di beneficiari: i dipendenti e i pensionati pubblici. In questo articolo, intendiamo fornire una panoramica completa e accessibile di questa tipologia di prestito, dal funzionamento ai possibili benefici che offre.

L’INPDAP (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica) non esiste più come entità autonoma, essendo stato incorporato nell’INPS nel 2012. Di conseguenza, i prestiti precedentemente conosciuti come “Prestiti INPDAP” sono ora gestiti dalla Gestione Dipendenti Pubblici (ex INPDAP) dell’INPS.

Tuttavia, numerose banche, tra cui BNL, hanno offerto e probabilmente continuano a offrire prestiti convenzionati per i dipendenti pubblici e i pensionati ex-INPDAP, grazie a specifiche convenzioni stipulate con l’INPS.

Ecco alcune caratteristiche generali e requisiti tipici dei prestiti ex-INPDAP (ora INPS):

Caratteristiche:

  1. Tasso di interesse convenzionato: Uno degli aspetti più attrattivi di questi prestiti è il tasso di interesse, che tende ad essere più basso rispetto ai prestiti tradizionali, grazie alle convenzioni con l’INPS.
  2. Durata del prestito: Questi prestiti solitamente offrono diverse opzioni per quanto riguarda la durata, permettendo al mutuatario di scegliere in base alle proprie esigenze.
  3. Importi finanziabili: L’importo che può essere richiesto varia in base al tipo di prestito e alla situazione finanziaria del richiedente.
  4. Modalità di rimborso: I rimborsi avvengono attraverso trattenute dirette sulla busta paga o sulla pensione, rendendo il processo di rimborso semplice e trasparente.
Leggi anche  Prestiti BNL OnLine

Requisiti:

  1. Status di dipendente pubblico o pensionato: I prestiti sono destinati specificamente ai dipendenti pubblici o ai pensionati ex-INPDAP.
  2. Busta paga o cedolino pensione: La banca richiederà di visionare la busta paga o il cedolino pensione per valutare la capacità di rimborso del richiedente.
  3. Documenti di identità: Come per ogni procedura finanziaria, saranno necessari documenti che attestino l’identità del richiedente.
  4. Storia creditizia positiva: Anche se i prestiti INPS ex-INPDAP sono convenzionati, la banca potrebbe effettuare controlli sulla storia creditizia del richiedente per assicurarsi della sua affidabilità finanziaria.
  5. Consenso al trattamento dei dati personali: È necessario fornire il proprio consenso al trattamento dei dati personali secondo le normative vigenti.

È importante notare che le specifiche caratteristiche e i requisiti possono variare in base alle condizioni stabilite dalla banca e dalle eventuali evoluzioni normative. Pertanto, per ottenere informazioni aggiornate e dettagliate sui prestiti BNL ex-INPDAP, è sempre consigliabile rivolgersi direttamente a una filiale BNL o consultare il sito ufficiale della banca.

A quale finanziaria si appoggia BNL?

BNL è una banca autonoma, parte del Gruppo BNP Paribas, uno dei più grandi gruppi bancari al mondo. Non si appoggia a una finanziaria esterna per l’erogazione dei prestiti, ma gestisce internamente sia la valutazione delle domande sia l’erogazione dei finanziamenti. Ciò implica una maggiore efficienza e spesso tempi di erogazione più rapidi.

Chi può chiedere un prestito Inpdap?

Il prestito BNL Inpdap è specifico per coloro che fanno parte della categoria degli ex Inpdap. Nello specifico, il prestito BNL Inpdap può essere richiesto da:

  • Dipendenti pubblici o statali, in servizio attivo.
  • Pensionati ex Inpdap, ovvero tutti coloro che percepiscono una pensione erogata dall’INPS (precedentemente gestita dall’Inpdap).
Leggi anche  Prestiti senza banca

Ricordate, ogni richiesta sarà oggetto di valutazione da parte della banca.

Quanto tempo ci vuole per avere un prestito BNL?

Il tempo impiegato per l’approvazione e l’erogazione di un prestito BNL Inpdap può variare a seconda di numerosi fattori. In generale, una volta presentata la domanda, se tutte le informazioni necessarie sono corrette e complete, e la banca ha eseguito le verifiche sul richiedente secondo i propri protocolli interni; l’erogazione può avvenire, di solito, entro un arco di tempo compreso tra 48 e 72 ore lavorative.

Quali sono le banche che fanno la cessione del quinto?

Molte banche e istituti di credito in Italia offrono prestiti attraverso la formula della cessione del quinto. Oltre a BNL, alcuni degli altri istituti bancari che offrono questa soluzione includono Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banca Mediolanum, Fineco e molti altri.

La cessione del quinto rappresenta una scelta sicura e accessibile per i dipendenti e i pensionati che hanno bisogno di un finanziamento, grazie all’addebito diretto sulla busta paga o sulla pensione, alla rateizzazione fissa e al tasso di interesse bloccato.

Nell’orientarsi in questo panorama, è consigliabile ricercare, confrontare le diverse offerte e consultare un consulente finanziario. Ricordate, comprendere appieno le condizioni del prestito e le responsabilità che comporta è la chiave per gestire con successo un finanziamento.

Quali tipologie di Prestiti BNL Inpdap sono disponibili attualmente?

Attualmente, sono disponibili due tipologie di Prestiti BNL Inpdap in convenzione con BNL:

  1. BNL Revolution Large Inpdap: Questo prestito è rivolto a dipendenti pubblici che necessitano di un finanziamento con importi e durata variabili in base alle loro esigenze.
  2. BNL Revolution XXL Inpdap: Similmente al BNL Revolution Large, il Revolution XXL Inpdap è offerto ai dipendenti pubblici e differisce per gli importi e la durata del prestito, in genere più ampi rispetto al Large.
Leggi anche  Prestiti Bancari per i giovani

Entrambe le tipologie di prestito Inpdap sono riservate ai dipendenti pubblici e statali, nonché ai pensionati che percepiscono una pensione erogata dall’INPS (precedentemente gestita dall’Inpdap).

Va notato che queste informazioni potrebbero cambiare nel tempo e che le offerte di BNL potrebbero variare. Si consiglia di consultare il sito ufficiale di BNL o contattare un consulente finanziario per scoprire le opzioni attualmente disponibili.

Altri prodotti che potrebbero interessari