Carte revolving non richieste

Rifiutare le carte revolving non richieste

Ora che questo tipo di prestito si è ormai diffuso ovunque, può accadere che vengano emesse e attivate carte revolving anche se non richieste, magari a seguito di un finanziamento o proposte come omaggio da una società finanziaria.

Naturalmente, quando si firma qualsiasi documento relativo a un prestito o ad un finanziamento, vale sempre la regola di controllare attentamente ogni più piccola clausola, per evitare di cadere in questo genere di inconvenienti.

La carta revolving è effettivamente una carta di credito che dispone della possibilità del cosiddetto "revolving" del credito, vale a dire la restituzione rateale con il reintegro mensile della cifra disponibile tramite le rate versate al netto di interessi. Questo meccanismo può apparire interessante, ma i tassi di interesse elevati, e la facilità di effettuare gli acquisti tramite carta di credito, generano la condizione in cui diviene quasi impossibile estinguere completamente il debito contratto.

Attenzione alle carte di credito revolving non volute

Si tratta quindi di veri e propri finanziamenti, il cui vantaggio sta nella brevissima procedura per ottenerli, e nella possibilità di poter acquistare qualsiasi cosa, senza necessità di giustificare il prestito.

Talvolta, attivando un finanziamento a seguito di un acquisto, può essere che inconsapevolmente si firmi anche l'autorizzazione a ricevere una carta di credito di questo tipo, ricevendola quindi in seguito per posta.

In genere non è necessario alcun riscontro, in quanto la carta, se non attivata, non può essere utilizzata e quindi non genera movimenti contabili. Semplicemente, nel caso si ricevesse qualche chiamata dal servizio clienti, è sufficiente confermare la non attivazione della carta di credito.

Carte di credito revolving pericolo costante

Se invece si dovesse ricevere la notifica del pagamento di una rata relativa ad una carta revolving tramite rid bancario, senza averla mai richiesta e attivata, può essere un tentativo di frode, o l'utilizzo dei propri dati personali da parte di qualcuno che ha richiesto la carta.

In questo caso, occorre contattare subito il servizio clienti della carta di credito per informarsi sugli eventuali documenti da inviare e, se necessario, presentare una regolare denuncia contro ignoti, dichiarando di non aver mai richiesto la carta revolving. In ogni caso, per evitare di ricevere carte revolving non richieste, è sempre meglio controllare con attenzione ogni offerta promozionale proposta dalle società finanziarie.