Carte revolving non pagate

Pignoramenti se non pago le carte revolving?

Le carte revolving sono infatti carte di credito con le quali viene messo a disposizione un certo anticipo contante, da utilizzare per qualsiasi spesa e da restituire a rate mensili. Il vantaggio principale sta nella facilità con cui il prestito si ottiene, e nell'assenza dell'obbligo di giustificare il motivo della spesa.

Il debito contratto, anziché essere saldato nel mese successivo come avviene con una normale carta di credito, viene reintegrato al versamento di ogni rata, detraendo gli interessi, sempre piuttosto elevati: mediamente dal 16 al 20%.

Poiché i mancati pagamenti per questo tipo di carte sono piuttosto frequenti, per riuscire ad ottenere l'estinzione del prestito, le società finanziarie ricorrono spesso ad un servizio di recupero crediti che, nel caso di ripetuti ritardi, si incarica di convincere il titolare della carta a provvedere rapidamente al saldo del debito.

Il decalogo delle carte di credito revolving

Chiaramente i metodi utilizzati per il recupero crediti, per essere persuasivi raggiungono spesso il limite dell'esasperazione, attraverso chiamate continue e ipotizzando, nel caso il cliente non provvedesse al versamento delle rate, rivalse di diverso genere, pignoramenti o azioni legali.

Il sistema più rapido per risolvere la questione sarebbe saldare il debito, ma avviene spesso che una persona attivi anche più di una carta, lasciandosi convincere dalle proposte promozionali, per poi trovarsi a dover far fronte ad un debito praticamente infinito.

Carte di credito revolving non pagate e situazione patrimoniale

Quindi, nel caso di mancati pagamenti e conseguenti solleciti, conviene ricontrollare gli obblighi inclusi nel contratto di attivazione della carta, verificare se il calcolo degli interessi non superi il limite dell'usura e infine, specialmente se l'entità del debito è di consistenza insolvibile, cercare di mediare sull'importo da restituire e trovare un compromesso.

Anche in questo caso, per evitare di incorrere nel problema delle carte revolving non pagate, occorre leggere sempre con attenzione ogni clausola del contratto di attivazione.