Carte revolving cosa sono

Cosa sono e come funzionano le Carte Revolving

Le carte revolving: cosa sono? Fatidica domanda che in tempi di crisi aumenta a dismisura nelle ricerche Google e la cui risposta non è complicata, ma comunque da sviscerare per bene al fine di conoscere a fondo questi prodotti finanziari. La carta revolving si differenzia da una normale carta di credito in quanto essa è un vero e proprio prestito, e quindi paragonabile ad una linea di credito continua.


Le carte revolving sono dunque un fido che viene messo a disposizione del cliente. La cifra che si dovrà pagare a rate la sceglie di solito il cliente ma attenzione alle spese aggiuntive che sono numerose.
Le carte revolving fanno parte dei servizi finanziari noti come "prestiti non finalizzati". Perché? Che significa? Vuol dire che il fido concesso non è vincolato all'acquisto di beni o servizi predeterminati. Il prestito concesso va tra i 1.500 euro e i 5.000 euro.

Il credito erogato dalla carta revolving si ripristina ad ogni versamento delle rate mensili pattuite e può essere utilizzato fino alla fine del contratto, nel quale vengono indicati il tasso di interesse praticato, il tasso annuo effettivo globale (il famoso TAEG), ogni altro costo o spesa, le modalità del finanziamento, gli oneri in caso di mora e la somma eventuale se si salta il rimborso.

Carte revolving senza segreti

Attenzione se si fa menzione della quota associativa annuale da pagare e dei costi di gestione, in media più alti rispetto a un prestito personale.

I documenti che vi servono per richiedere una carta revolving? Bastano il documento di identità, il codice fiscale e una bolletta intestata.

Per richiederla, si va anche direttamente in una banca, come le carte revolving Banca Sella o le carte revolving Banco di Napoli, oppure presso le società finanziaria, come le carte revolving Aliprestito. Ma si può anche richiederla online, come le carte revolving Yahoo.


La carta revolving a protestati è possibile? Certo, i soldi e il credito ottenibili con questa forma di prestito passa poi attraverso i soliti circuiti di carte di credito oppure con il bancomat.

Caratteristiche delle carte Revolving

Una carta revolving senza reddito dimostrabile può anche essere richiesta e la si ottiene con o senza conto corrente: dipende dalle finanziarie o dagli istituti bancari a cui vi rivolgerete.

Provate a fare l'applicazione tramite internet e poi vi diranno in una filiale oppure se tutto va bene me la mandano a domicilio.

Speriamo di aver fugato ogni dubbio e chiarito ogni vostra richiesta e di aver risposto esaurientemente al quesito: Le carte revolving: cosa sono?