carte revolving Altroconsumo

Carte Revolving e associazione consumatori

La campagna "Più informati, meno spennati" riguarda le carte revolving che Altroconsumo ha confrontato per capire quanto sia convenienti e sotto quali condizioni economiche e giuridiche prendono vita.

La serie delle carte prepagate, delle carte revolving e delle carte di credito è molto varia quindi Altroconsumo ci da indicazioni su quali tra tali mezzi di pagamento e di credito siano più sicuri e affidabili.
Parleremo in particolare in questo articolo delle carte revolving e dei risultati dell'accurata analisi condotta da famoso ente che si occupa della protezione del consumatore.

Cosa sono le carte revolving? Fin qui niente di apparentemente difficile. Le si può definre uno strumento di pagamento il quale tratta ogni acquisto che facciamo come una richiesta di un prestito bancario. La conseguenza però di questo status porta a conseguenze non trascurabili: se esse sono forme di prestito, vuol dire che ci sono interessi che si accumulano e vanno rimborsati. Questi tassi di interesse spesso sono alti.

Guida sulle Carte Revolving da Altroconsumo

Altroconsumo ha dunque svolto le sue inchieste sui servizi finanziari in questione sottolineando come alcune carte revolving possegono commissioni elevatissime a carico del titolare oppure funzionano alla stregua di prestiti da rimborsare tramite rate mensili e con tassi di interesse molto alti.

94 è il numero delle carte revolving che sono state analizzate, prendendo come referenza una spesa di 1.000 euro e un fido di 1.500 euro. La scoperta non è delle migliori. Infatti, il TAEG medio è molto alto e arriva quasi al 17% con punte che sfiorano il 26,53%.

Ma i titolari non ne sono proprio consapevoli e le prendono senza capire ciò che stanno sottoscrivendo. Per il resto questo tipo di carte sono anche fruibili a categorie che sono "difficili", come ad esempio le carte revolving a protestati, oppure le carte revolving senza reddito dimostrabile.

Carte di credito di Altroconsumo

Le carte revolving per Altroconsumo dunque mostrano il volto di finanziamenti con tassi di interesse alti: sarebbero da evitare. Se proprio le volete, bisogna allora cercare di capire quali sono le opportunità che vi offrono alcune tipologie di carte come le carte revolving yahoo che sembra avere un TAN minore di circa il 15%.

Secondo Altroconsumo, se dovete prendere danaro da una banca o da una società finanziaria, richiedete prestiti personali oppure lo scoperto di conto corrente.

Quindi cerchiamo in quanto clienti di fugare dubbi e paure ma anche ogni tipo di perplessità e di scegliere consapevolmente le carte revolving per Altroconsumo.