Prestiti Cambializzati

Prestiti cambializzati con cambiali

I prestiti cambializzati si differenziano dagli altri tipi di prestito personale principalmente in quanto sono rimborsabili esclusivamente tramite cambiali che sono titoli esecutivi, cioè, non c'è necessità di una sentenza di condanna o di un decreto ingiuntivo di pagamento, per chi non paga alla scadenza la cambiale, per poter procedere al recupero delle somme anche con pignoramento immediato del bene messo a garanzia o di parte dello stipendio (che comunque non potrà essere superiore ad un quinto dello stesso).

E', senza dubbio, un prestito non di comune utilizzo in quanto viene richiesto, nella maggior parte dei casi, da soggetti che sono risultati cattivi pagatori ed in alcuni casi anche da soggetti pignorati in quanto la richiesta di prestito cambializzato non è soggetta a verifiche sullo stato dei finanziamenti richiesti in precedenza e quindi di puo' snello ottenimento rispetto a qualsiasi altra forma di prestito personale da richiedere.

Ovviamente il prestito cambializzato non è esente da richieste di documentazione che attestino la presunta solvibilità del richiedente quindi il soggetto che volesse accedere a tale prestito dovrà pensare di presentare contratto di lavoro e ultime buste paga in numero variabile, a richiesta e a seconda dell'ente al quale si richiede il prestito cambializzato, e in alcuni casi firma a garanzia di un soggetto terzo che possa dimostrare anch'esso la sua capacità ed impegno nel farsi carico di eventuali mancati pagamenti delle cambiali da parte del richiedente.

Prestiti cambializzati a domicilio

Non da meno, i soggetti che volessero accedere ad un prestito cambializzato e che fossero lavoratori autonomi dovranno presentare ultima dichiarazione dei redditi e, quasi nella totalità dei casi, poter mettere a garanzia un immobile o avere anch'essi, come i lavoratori dipendenti, un garante.

I prestiti cambializzati hanno un tetto massimo di richiesta importo che è pari a € 30.000,00 rimborsabili con rate mensili, tramite ovviamente il pagamento della cambiale, da 12 a 120 mesi; i tassi di interesse sono fissi e quindi non soggetti ad oscillamenti di mercato e peculiarità del prestito è la possibilità di risoluzione anticipata mediante saldo della somma dovuta da sommarsi agli interessi fino a quel momento maturati e non per l'intera durata della sottoscrizione iniziale.

Prestiti cambializzati veloci

Questi vantaggi economici portano, spesso, il soggetto con problematiche di insolvenza su altri finanziamenti in corso a richiedere il prestito cambialiazzato per sanare la posizione che piu' gli crea problemi inerenti l'iscrizione alla centrale rischi dei cattivi pagatori la quale non permette alcun accesso al credito, neppure per un banale finanziamento di un elettrodomestico, fino alla cancellazione (che si ottiene su richiesta scritta) dello stato del debito e per qualche mese successivo.

I prestiti cambializzati, a fronte del breve escursus sui pro e i contro, possiamo affermare che sono la soluzione piu' immediata per chi vuole ottenere un credito snello, veloce e in alcuni casi assolutamente necessario.