Prestiti Bancari a breve termine

Prestiti bancari a medio termine

I prestiti bancari a breve termine considerano uno specifico tipo di finanziamento che comporta la restituzione dell’importo erogato entro tempi brevi, così come lascia intendere la suddetta espressione.

Più precisamente i prestiti bancari a breve termine rappresentano una forma di credito la cui scadenza contrattuale ricalca tempi prestabiliti, così come dettato da una delibera del Comitato ministeriale per il credito e il risparmio del 1963. All’epoca il provvedimento era riferito unicamente a quei finanziamenti di durata non superiore ai 18 mesi, attualmente le normative in merito sono mutate e si possono ritrovare prestiti bancari a breve termine per adempimenti fino a 5 anni.

Solitamente i prestiti bancari a breve termine sono rivolti alle piccole e medie imprese nella realizzazione di nuove attività e nel recupero di quelle già esistenti, proponendosi come una vera e propria riserva di credito a cui attingere qualora se ne presenti la necessità. Essi riescono a risolvere problemi logistici, di manutenzione, intervenendo come dei tipici prestiti aziendali ma con la condizione di essere rimborsati entro periodi piuttosto brevi.

Tassi di interesse bancari sui prestiti

I prestiti bancari a breve termine, analogamente, possono essere richiesti anche dalle grandi imprese, svolgendo le mansioni dei prestiti per liberi professionisti.

È opportuno aggiungere alla categoria dei prestiti bancari a breve termine anche i cosiddetti prestiti bancari a revoca, dove l’ente erogatore si procura il diritto insindacabile di richiedere il rimborso degli importi rilasciati a un dato cliente entro un dato termine, utilizzando pochissimo preavviso, calcolabile anche in pochi giorni.

I prestiti bancari a breve termine si possono ottenere solo attraverso una specifica richiesta da parte del soggetto o dell’impresa interessata, che va fatta direttamente all’ente finanziatore o all’ente che sovvenziona determinati contributi al fine di permettere nuove opportunità imprenditoriali in un dato territorio. In tal caso è doveroso parlare di prestiti agevolati, erogabili solo previa presentazione del progetto imprenditoriale, che una volta vagliato può prendere la forma di un investimento sicuro.

Concessione prestiti: prestito bancario

In tal caso il prestito, una volta accettato, rivendica piani di ammortamento molto veloci supportati da un tasso generalmente fisso e particolarmente basso, adatto ad agevolare i pagamenti successivi della neo impresa o della rinata azienda.

I costi relativi ai prestiti bancari a breve termine possono essere conosciuti solo attraverso un’analisi del Prime Rate che ne fornisce l’indicizzazione, ossia di quel tasso minimo di riferimento calcolato attualmente dall’ABI. Purtroppo è stato chiarito che i prestiti bancari a breve termine erogati in Italia prevedono interessi tra i più cari d’Europa, ciò a discapito di una contrattazione vantaggiosa per chi è in procinto di realizzare un proprio sogno imprenditoriale. Ma è sempre utile analizzare e confrontare le varie proposte immesse sul mercato dalle principali finanziarie, onde ricercare il prestito più adatto alle proprie esigenze professionali e soprattutto alle proprie tasche.